Festività

Bookmark and Share

Le feste civili cinesi cadono il 1° gennaio, in febbraio (Capodanno cinese o Festa di primavera; dura 3 giorni), l'8 marzo, il 1° e il 4 maggio, il 1° giugno, il 1° luglio, il 1° agosto e il 1° ottobre.

Le feste tradizionali tibetane stanno ora rinascendo e si svolgono secondo il calendario lunare il che significa che cadono ogni anno in momenti diversi.

Le più importanti sono:

  • Losar o Festa dell'anno nuovo (prima settimana del primo mese lunare; è una festa pittoresca e animatissima, particolarmente bella e interessante a Lhasa);
  • Festa delle lanterne (quindicesimo giorno del primo mese lunare);
  • Monlam o Festa della grande preghiera (si tiene a Lhasa il venticinquesimo giorno del primo mese lunare);
  • Nascita e Illuminazione di Sakyamuni (settimo e quindicesimo giorno del quarto mese lunare);
  • Festa di Tashilhumpo (in questo monastero viene esposto un enorme tangka la seconda settimana del quinto mese lunare);
  • Venerazione del Buddha (seconda settimana del quinto mese lunare);
  • Festa di Drepung (in questo monastero viene esposto un immenso tangka mentre monaci e lama eseguono danze in maschera il trentesimo giorno del sesto mese lunare);
  • Shotun o Festa dello yoghurt (danze mascherate si tengono a Dreprung e a Lhasa la prima settimana del settimo mese lunare);
  • Festa del lavacro (tra la fine del settimo e l'inizio dell'ottavo mese lunare);
  • Festa di Gyantse e Festa del raccolto (prima settimana dell'ottavo mese lunare);
  • Labab Duchen o Discesa del Buddha dal cielo (ventiduesimo giorno del nono mese lunare);
  • Paldren Lhamo (a Lhasa il quindicesimo giorno del decimo mese lunare);
  • Festa di Tsongkhapa (venticinquesimo giorno del decimo mese lunare);
  • Festa del nuovo anno di Shigatse ( prima settimana del dodicesimo mese lunare);
  • Festa di fine anno (danze di monaci il ventinovesimo giorno del dodicesimo mese lunare).