Come arrivare

Bookmark and Share

In assenza di voli diretti dall'Italia al Tibet si raggiunge il Tibet solo facendo tappa a Kathmandu in Nepal o a Chengdu in Cina. Interessanti i voli offerti da Qatar Airways (www.qatarairways.com) che offre 2 voli settimanali Roma/Milano-Pechino via Doha; poi si può proseguire da Pechino a Chengdu (158 USD circa) e da Chengdu a Lasha (2000 yuan; due voli giornalieri ) con un volo China Air (www.airchina.com.cn).
In alternativa, si può andare da Pechino a Chengdu in treno: il viaggio dura circa 16 ore e il costo varia dai 51 ai 78 USD a seconda che si voglia prenotare solo il posto a sedere o anche la cuccetta.

Da Kathmandu a Lhasa vi sono voli ogni sabato e, nel periodo aprile-ottobre, anche di martedì. In questa tratta ci sono problemi costanti di overbooking; nel caso si volesse tentare è necessario arrivare in aeroporto con un anticipo di 3 e più ore.

Al momento dell'acquisto del biglietto aereo è necessario essere in possesso del visto per la Cina. Complessivamente il volo Roma-Lhasa viene a costare circa 1100-1300 euro a/r.

Via terra è possibile raggiungere Lhasa da Kathmandu percorrendo la Strada dell'Amicizia (con autobus o taxi in 2-3 giorni) o da Golmud percorrendo la strada statale Qinghai-Tibet (1115 km, autobus in 30-50 ore; quasi tutto il percorso si svolge tra i 4500 m e i 4800 m con punte di 5200 m. Un buon acclimatamento è indispensabile altrimenti il viaggio può diventare molto pericoloso). Le "autostrade" che portano in Tibet da Chengdu (Sichuan-Tibet Highway), da Kashgar o da Kunming sono vietate agli stranieri: se tentate l'autostop sappiate che rischiate pesanti multe e l'espulsione.
Il 1 luglio 2006 è stata inaugurata la linea ferroviaria più alta del mondo che collega Lhasa a Xining, capitale della provincia cinese del Qinghai. Si percorrono 960 km al di sopra dei 4000 m, con punta massima a 5072 m; i vagoni sono pressurizzati (come gli aerei) per evitare il mal d'altitudine, e su ogni treno c'è un medico e una infermiera per curare eventuali casi di emergenza.

Trasporti

Per la guida la  patente internazionale non è riconosciuta e bisogna ottenere con due mesi di anticipo sulla data del viaggio un permesso temporaneo dal dipartimento della circolazione. Non è consentito guidare senza questo permesso speciale.

In Tibet i trasporti pubblici sono molto scarsi. Non esistono voli aerei interni né treni e solo pochi autobus collegano le principali città tibetane e le principali località monastiche (per es. c'è un bus che collega Lhasa a Shigatse al costo di 8 dollari).

In mancanza di voli interni e vista la scarsità di mezzi pubblici le alternative possibili sono: o fare trekking e usare le proprie gambe, o noleggiare una bicicletta (in entrambi i casi bisogna avere a disposizione abbastanza tempo e un buon allenamento) o noleggiare una landcruiser o un minibus. I costi vanno da 100 a 200 dollari per auto, benzina, autista e guida, meno se non si vuole la guida (è sempre bene verificare lo stato del mezzo prima di stipulare l'accordo).